Semafori con lo Spago a Sulmona

Sulmona (Aq). Il brevetto del semaforo con lo spago non è stato registrato forse perché la trovata non sembra sia utile allo scopo e non è risolutiva.

Nonostante il laccio infatti la testa del semaforo è comunque rivolta verso la campagna, i palazzi e il ciglio della strada e non verso gli automobilisti che devono affrontare l’incrocio. La valle Peligna si cimenta con i dispetti del vento e risponde amputano le braccia dei pali o legando la base dei 3 faretti. L’impianto semaforico di via Lamaccio è da torcicollo, come non detto. Visti i tempi, arrangiarsi in città sta diventando un’abitudine o peggio, un’arte. Un altro impianto semaforico, all’incrocio tra via Cornacchiola, viale Costanza e via Gennaro Sardi srebbe da catalogare alla trash art.  E ancora  stamane qualcuno dei nostri lettori si è imbattuto in un impianto semaforico, appena risistema, davvero singolare e ci ha inviato l’immagine affinché potessimo condividere questa ingegnosa soluzione per tenere fermo e stretto il semaforo al palo in caso di vento, ma non di bufera. Per tenere dritto il palo siamo in attesa di altre geniali invenzioni. Qualche suggerimento da Popoli (Pe), no?

mariatrozzi77@gmail.com