Chirurgia dell’ospedale sangrino da Caratterizzare: Ok del Comitato ristretto dei sindaci

Castel di Sangro (Aq). Pieno assenso del comitato ristretto dei sindaci alla linea tracciata dalla direzione dell’Asl portando avanti la proposta di caratterizzare la Chirurgia dell’ospedale sangrino.

Il comitato ristretto dei sindaci si è riunito oggi a palazzo Fibioni ed è stato presieduto dal sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi. Naturalmente non mancavano all’incontro i sindaci di Avezzano Gabriele De Angelis, di Sulmona Annamaria Casini e di Castel di Sangro Angelo Caruso, per la Asl dell’Aquila Giuseppe Calvisi e il direttore generale Rinaldo Tordera.

La riunione è stata sollecitata dal Sindaco di Castel di Sangro, con una esplicita richiesta di porre all’ordine del giorno l’argomento della caratterizzazione della chirurgica dell’ospedale di Castel di Sangro, quale strategia per assicurare un futuro alla stessa struttura sanitaria.
Il sindaco Caruso ha evidenziato come, all’esito del riordino della rete ospedaliera nella Provincia Dell’Aquila, sono stati riconfermati i 4 ospedali e dovrà essere assicurato un modello organizzativo sanitario integrato che riconosca un ruolo dignitoso al presidio sangrino. “In tale direzione è stato riferito al tavolo delle determinazioni della riunione che si è tenuta mercoledì presso la direzione Asl con i vertici dell’azienda e con i principali responsabili della chirurgia dipartimentale, per cui il Comitato ha espresso pieno assenso alla direzione individuata, dichiarandosi fiducioso delle risultanze che si avranno all’esito dell’analisi del fabbisogno sanitario affidato dalla Asl al dott. Luca Caniglia. Da tale verifica verranno individuate quelle prestazioni chirurgiche che potranno essere svolte nella struttura sanitaria di Castel di Sangro o titolo esclusivo o prevalente e ciò attivando la mobilità dei sanitari appartenenti ai vari presidi della Asl conclude Caruso.

Archivio

Ripristinata la Chirurgia all’ospedale di Castel Di Sangro