Attacco a Casini dal MeetUp, su centrale Snam 2 centraline sono insufficienti

Sulmona (Aq). Sulla centrale di compressione Snam a Sulmona il MeetUp ribadisce l’assoluta contrarietà al progetto Rete adriatica.

“Riteniamo anche noi, come il Comitato dei cittadini per l’ambiente e il Comitato dei medici per l’ambiente valle Peligna, totalmente insufficienti le due centraline di monitoraggio dell’aria, tra l’altro ubicate in posti molto discutibili (cimitero e campo sportivo Mezzetti) – spiegano in una nota quelli del MeetUp Sulmona – L’assenza del sindaco di Sulmona del 25 febbraio a Bazzano, massima autorità sanitaria del territorio, è gravissima: evidentemente a dimostrazione del fatto che l’unica salute alla quale è interessata non è quella dei suoi concittadini, ma quella della sua amministrazione e della sua giunta in Comune – concludono i pentastellati – Il suo impegno è stato concreto alla ricerca di un assessore che dovrà occuparsi della vertenza Snam mentre è ormai chiaro chesoltanto a parole la Casini è schierata con i cittadini, per impedire lo scellerato progetto della centrale di Case Pente – conclude il MeetUp – La salute pubblica sarà maggiormente tutelata se il sindaco e questa maggioranza usciranno di scena quanto prima”.