Incroci sulla Ss17 da mettere in sicurezza. Nardella: ‘Ripristinare il semaforo a via Lamaccio’

Sulmona (Aq). Il semaforo è spento almeno dal 19 febbraio e il segretario generale territoriale Uil pa Mauro Nardella chiede un maggior impegno per mettere in sicurezza l’incrocio tra via Lamaccio e la strada statale 17, ripristinando la piena funzionalità dell’impianto semaforico sull’area.

Tanti gli incidenti, alcuni mortali, che hanno segnato la vita di numerose famiglie. All’imbocco con via Lamaccio il semaforo è l’unica salvezza per ridurre rischi e pericoli. La statale 17 resta una delle arterie principali percorse in valle Peligna e da trentanni è parte integrante del centro abitato sulmonese con i quartieri residenziali sviluppati proprio ad Est, verso monte Morrone. Occorrere regolare meglio tutti gli incroci della statale con le strade cittadine magari progettando delle rotonde, per contenere gli incidenti in quelli più pericolosi, per le intersezioni della ss17 con via Monte Santo, via Capuccini e via Pola, il famigerato incrocio della morte. “Ricordo tristemente l’incidente stradale in cui morirono padre e figlio, diversi anni fa, con dei miei colleghi che si recavano a lavoro, lì nei pressi, testimoni della tragedia e che non poterono far nulla per salvarli – spiega Nardella – Quella brutta immagine è tuttora scolpita nei ricordi di tante persone. Eppure, a volte, sembra quasi che ci si dimentica di quel sacrificio umano stante l’inerzia più volte dimostrata nel ripristinare il corretto funzionamento dell’importantissimo regolatore di traffico. Agli organi competenti chiedo quindi che ci si impegni maggiormente affinché venga ripristinato l’impianto semaforico ed evitare, così, che possibili altri incidenti possano verificarsi”.

Una risposta a "Incroci sulla Ss17 da mettere in sicurezza. Nardella: ‘Ripristinare il semaforo a via Lamaccio’"

I commenti sono chiusi.