Casini dà 48 ore di tempo per riflettere: ‘Firmate se volete scongiurare un commissariamento di 15 mesi’

Sulmona (Aq). É opportuno tornare alle elezioni, così per la prima volta in una discussione in aula, nel corso di una seduta informale del consiglio comunale, é intervenuto Franco Di Rocco, consigliere comunale di maggioranza, per quel che ne rimane.

Aggiornamento

Per Di Rocco il sindaco deve dimettersi o il consiglio sciogliersi entro il 24 febbraio per tornare alle elezioni a maggio, per le amministrative. Il giovane, un tempo sostenitore della sindaca Annamaria Casini, alle passate amministrative faceva parte della cordata che portò alla vittoria questa signora sostenuta dal consigliere regionale, Andrea Gerosolimo. Il candidato sindaco antagonista, Bruno Di Masci, ora all’opposizione, con tutto il Pd potrebbe sostenere la prima cittadina per darle una nuova maggioranza ed evitare le elezioni traghettando l’amministrazione molto oltre lo scoglio di febbraio.

Di Rocco ritiene scontato il commissariamento se Casini resterà sindaca e così il problema si presenterebbe nelle partecipate (Cogesa, Saca..) con Sulmona commissariata e relegata ad un ruolo marginale nelle società, così cambierebbero gli equilibri ai vertici. L’ombra di un ex assessore regionale incombe nell’assemblea, potrebbe avere voglia di candidarsi a sindaco o candidare qualcuno dei suoi, riesumando qualche giovane vecchio nel cassetto dello scudo crociato, per la prossima tornata elettorale.

Nella seduta informale, convocata da Casini per verificare se esistano possibilità concrete per arrivare alla formazione di una giunta di salute pubblica, che coinvolga tutte le forze politiche, interrompe l’intervento di Fabio Pingue il discorso fiume della sindaca rimasta, prima rimasta in silenzio: “Sono stufa, sempre discorsi di casacca. Oggi io chiedo entro 48 ore di chiudere questo processo e di andare a firmare, ma ora, per scongiurare 15 mesi di commissariamento”. La prima cittadina chiede un’assunzione di responsabilità, a 2 giorni dalla data ultima possibile per tornare alle urne a maggio. Per Francesco Perrotta è tutto una farsa, Casini sarebbe già in cerca di assessori e sarebbe sostenuta dal Partito democratico. Esecutivo azzerato, il sindaco resta in attesa, ore cruciali, per la giunta di salute ..pubblica.

mariatrozzi77@gmail.com

Una risposta a "Casini dà 48 ore di tempo per riflettere: ‘Firmate se volete scongiurare un commissariamento di 15 mesi’"

I commenti sono chiusi.