Bando da quasi 300 mila euro per acquistare 2 bus a metano

Sulmona (Aq). I 2 bus a metano che avrebbero dovuto garantire le corse urbane, annunciati nel 2017, non sono mai arrivati in città. A quanto pare il Comune rispose al bando indicando misure inferiori a quelle richieste dalla Regione per finanziare l’acquisto dei mezzi e così l’operazione non sembra sia andata in porto. Ora, con un nuovo bando di gara, il Comune ha fissato l’importo  di 295 mila euro per ‘acquistare 2 corriere a metano. Giacciono in magazzino due bus nuovi di zecca che con qualche ritocco e spendendo davvero poco  potrebbero affrontare, oggi, la salita di viale stazione e anche altre.

Sembra che in bilancio siano a disposizione 300 mila euro di fondi destinabili a questo genere di acquisti, mentre in magazzino restano fermi i 2 pulmini elettrici che con qualche modifica potrebbero far risparmiare parecchi soldini alla comunità e migliorare la qualità della vita. Ai tempi dell’assessore comunale Alessandra Vella si era riusciti a recuperare quanto necessario per affrontare la spesa di acquisto di 2 autobus a metano, anche con l’aiuto di finanziamenti regionali, almeno così ha ricordato l’ex assessore comunale Cristian La Civita in un commento su Facebook, di recente.

Tra le pieghe del bilancio avanzerebbero altri 66 mila euro per garantire il servizio di trasporto pubblico cittadino. Resta a città da record quella dei confetti, in un giorno sono saltate una ventina le corse per un guasto al motore di una vecchia corriera poi rimasta ferma, sul ciglio della strada in località Santa Rufina, per 4 giorni.

Scuolabus. Da fine gennaio, per compensare le carenze del parco macchine, a partire dallo scuolabus, la giunta ha disposto quanto necessario per l’affitto di un veicolo per una novantina di giorni di servizio,  sino alla chiusura delle scuole, a giugno. Il Comune ha affidato il trasporto degli studenti ad una ditta di Scanno (Aq) per un costo complessivo che supera i 15 mila euro, si tratterebbe di circa 60 euro per ogni ora di servizio.

Archivio

Sprechi. Pulmini elettrici costati 300 mila euro buttati in magazzino

Trasporto pubblico un disastro.Casini si metta all’opera per intercettare i fondi