Sindaco e assessori a giudizio, l’opposizione chiede chiarimenti in un Consiglio comunale

Castevecchio Subequo (Aq). L’opposizione consiliare chiede la convocazione urgente del Consiglio comunale dopo il rinvio a giudizio, per abuso d’ufficio continuato e in concorso con altre 3 persone, del sindaco Pietro Salutari.

I fatti contestati si riferiscono al rinnovo dell’incarico di tecnico comunale a Marco Moca, che sarebbe avvenuto con una proroga. La procedura è stata contestata dalla procura di Sulmona perché il Comune subequano avrebbe dovuto proporre la manifestazione d’interesse per l’incarico. La minoranza chiede allora chiarimenti in merito al rinvio a giudizio del primo cittadino e della giunta comunale, domandando inoltre l’eventuale costituzione, come parte civile, del consiglio comunale e ulteriori delucidazioni in merito alle modalità seguite sugli affidamenti degli incarichi al personale impiegato in Municipio. Questi in breve i punti all’Ordine del giorno del consiglio comunale che, Carmine Amorosi, Andrea Padovani, Fidio Bianchi e Sonia Angelone, consiglieri comunali d’opposizione, chiedono sia convocato d’urgenza a seguito degli sviluppi dell’inchiesta che porterà, il 14 marzo, a processo Salutari, 2 assessori e il segretario generale del Comune.