Pronta anche la III galleria paramassi sulla Subequana. Nardella: ‘Grazie a Musti e Fasciani’

Nulla, come spesso accade, è concesso senza sacrifici e abnegazione di uomini di buona volontà e se oggi si transita sulla statale 5 passando sotto 3 gallerie paramassi, viaggiando in sicurezza sul tratto Subequano della storica via consolare, a qualcuno si deve il merito.

foto Trozzi
Mauro Nardella

Ne è convinto il consigliere comunale di Molina Aterno Mauro Nardella: “Nel caso della riconsegna dei lavori per la messa in sicurezza del tratto della strada statale 5, da Molina Aterno a Raiano, attraverso l’implementazione di 3 gallerie e reti paramassi, non possiamo non sottolineare la caparbietà e lo stato di abnegazione dimostrate da Berardino  Musti e dal sindaco di Molina Aterno Luigi Fasciani – aggiunge Nardella -A loro e solo a loro, attraverso i sacrifici profusi per la causa, va il merito di aver fatto realizzare un’opera e portato in dote ad una valle, quella subequana, una strada molto più sicura e paesaggisticamente invidiabile. Concordo con Musti quando dice che nel lungo iter, troppe volte falcidiato dalle  proteste per il disagio della chiusura del tratto necessaria per i lavori, l’unico ad averlo sostenuto ed accompagnato nel duro percorso sia stato il sindaco di Molina Luigi Fasciani – conclude il consigliere comunale di Molina – A loro va il mio più sentito ringraziamento per averci dato l’opportunità non solo di viaggiare senza l’assillo del masso pronto a colpire, ma per aver scritto una pagina di storia amministrativa, della nostra valle, davvero lodevole”.

Archivio

Tiburtina Valeria a singhiozzo per la ealizzazione di 3 gallerie paramassi 14.10.2014