Frosinone. Discarica abusiva in area già nota per sversamenti di rifiuti anche tossici

Frosinone. Il terreno è stato pignorato tempo fa, così hanno accertato i militari dell’Arma al comando del maggiore Vitantonio Masi nel corso dell’indagine sulla discarica abusiva sequestrata dal personale del Nucleo investigativo di polizia ambientale agroalimentare e Forestale (Nipaaf) del gruppo Carabinieri forestale di Frosinone e della Stazione di Veroli.

Nell’area, in località Granciara di Castelliri piccolo comune della provincia di Frosinone, sono ammucchiati ingenti quantitativi di rifiuti: plastica, vetro, materiale inerte e cemento occupano 10 m³ di piazzale e ancora un altro m³ di plastica, non mancano  cumuli di vecchi pneumatici nel terreno in cui sembra si sia provveduto a tagliare l’erba, strana ironia. 

Procedimento penale a carico di ignoti, un altro da aggiungere in quest’area devastata da illeciti ambientali. LIl piazzale sequestrato ieri , per il gruppo di Frosinone,  è già stato preso nel mirino degli inquinatori in passato anche per l’interramento di rifiuti tossici La bonifica eseguita non è stata sufficiente a rimuovere completamente dal terreno i materiali inquinanti.