Altra crisi Comunale, cittadini esausti: si vada al voto. Intervengono MeetUp e CasaPound

Sulmona (Aq). MeetUp Amici di Beppe Grillo e CasaPound intervengono sull’ennesima crisi in Comune aperta, ieri, dal consigliere comunale FabioPingue con le dimissioni dell’assessore comunale Antonio Angelone (deleghe: politiche della ricostruzione, mobilità, patrimonio, edilizia agevolata, politiche della casa, ambiente e montagna, agricoltura, protezione civile, casa Italia).

“Quelli di prua vadano a poppa, quelli di poppa vadano a prua – è la premessa della nota del MeetUp Sulmona – Notizie dal Comune: Preso atto della situazione irrisanabile per il momento (questo l’ossimoro di Pingue nel collocarsi all’opposizione); Rilevate le dimissioni dell’assessore Angelone (con tanto di lettera di autoreferenze a corredo) considerata la fermezza (sullo scranno presidenziale e neutrale) della Di Marzio; Valutato che i consiglieri di destra Tirabassi e Bianchi potrebbero ora automaticamente ritrovarsi nell’alveo fisiologico della neo centrodestrorsa Casini; Tenuto conto delle sue reiterate dimissioni senza esito, avanzando di nuovo un dubbio circa la serietà verso i loro elettori riguardo questi continui scavalcamenti di banco da destra a sinistra e da sinistra a destra, dalla maggioranza alla minoranza e dalla minoranza alla maggioranza, … un bel casino, come al solito; Preso atto della solita rappresentazione teatrale dello scambio delle maschere. Il non più sopportabile immobilismo della macchina amministrativa che procede dall’instabilità politica. Il gioco delle 3 carte senza fine. Gioco che nuovamente mette in luce un filone politico più strumentale e di interesse personale che utile alla cittadinanza; e vista la provenienza politica del sindaco di Sulmona è facile dare una risposta all’eventuale domanda. Considerando tutto quanto in narrativa, questo Meetup delibera che noi cittadini siamo francamente esausti. *Facite ammuina è una frase della lingua napoletana il cui significato è: fate casino. Neanche a farlo apposta!”.

“Ora per il bene della città auspichiamo le elezioni nel più breve tempo possibile – per il candidato al consiglio regionale di CasaPound, Giovanni Bartolomucci (Cpi): “Come avevamo predetto in occasione dell’ultima crisi politica regionale, le elezioni regionali si sono rivelate fatali per la traballante maggioranza che sostiene il sindaco Casini. Un’amministrazione, quella della Casini, che dietro la maschera del civismo e della trasversalità, si è rivelata il prodotto di complicati equilibrismi politici che hanno impedito l’attuazione di qualsiasi iniziativa politica concreta a sostegno della cittadinanza, sempre se mai vi sia stata una reale volontà di metterla in atto. Quello che come cittadino di Sulmona mi auguro è che il Sindaco voglia risparmiare alla nostra città ulteriori 2 anni di agonia e che provveda quanto prima a rassegnare nuovamente le proprie dimissioni, questa volta irrevocabili, così da dar modo ai sulmonesi di scegliere una nuova classe amministrativa, che si faccia carico delle difficilissime sfide che la nostra città si trova ad affrontare: dal calo demografico, alla spoliazione dei servizi essenziali, al minacciato isolamento per i problemi alla viabilità ed i progetti di deviazione delle principali rotte ferroviarie. Noi di CasaPound Italia come sempre ci faremo trovare pronti quando si tratterà di dover difendere Sulmona”.

Archivio

Centrodestra a Casini: Tira le Somme

“Ripensaci” così Casini all’assessore dimissionario

L’assessore Angelone si dimette