L’assessore Angelone si dimette

Sulmona (Aq). Non c’è più fiducia e Avanti Sulmona, sino a ieri in maggioranza, riconsegna le deleghe (politiche della ricostruzione, mobilità, patrimonio, edilizia agevolata, politiche della casa, ambiente e montagna, agricoltura, protezione civile, casa Italia) dell’assessore Antonio Angelone. Fabio Pingue apre la crisi in Comune, il fatto che la sindaca Casini con un post sui social, domenica, si sia schierata a destra, non è proprio piaciuto.

Aggiornamento 1, 2 e 3 

Angelone sta per formalizzare le dimissioni al sindaco Annamaria Casini tramite posta certificata, la prima cittadina è stata comunque avvisata. Anche Catia Di Marzio, presidente del consiglio comunale, è pronta a rassegnare le dimissioni se il consiglio lo riterrà opportuno. Al centro il candidato Fabio Spinisa Pingue (Più Abruzzo) a sostegno di Legnini: “É chiaro che esiste un nuovo asse”. Coerenza chiede Pingue.
Dal 31 agosto é cambiato tutto per il consigliere, la linea definira allora é stata cancellata. La tregua è finita e a rompere l’accordo sarebbe stata Casini domenica con il suo appoggio al centrodestra, senza preavviso. Angelone si dimette, riconsegna le deleghe al sindaco. Angelone: “Ho trascurato la famiglia e l’azienda, ho lavorato con passione grazie all’opportunità del gruppo Avanti Sulmona. Non è solo un discorso tecnico, ma anche politico. Sisma, Protezione civile.. ho cercato di far capire al sindaco che il valore della Protezione civile non è solo quello del momento della contingenza. Così per i trasporti, per la mobilità sostenibile su cui stavamo cominciando un piano di settore”.