Ruspe nel Parco Sirente: il ministero chiede lumi alla Regione

Il ministero dell’Ambiente chiede lumi alla Regione Abruzzo sull’allarme lanciato dalle associazioni ambientaliste per le ruspe che potrebbero presto distruggere 5 habitat di alta quota,  pari a circa 20 ettari di area del parco del Sirente-Velino per la realizzazione di 9 nuove piste e 8 impianti da risalita per lo sci. 

Un progetto da oltre 12 milioni di euro per il quale si muove la direzione generale per la protezione della Natura del dicastero proprio oggi che in Regione il Comitato Valutazione d’impatto ambientale decide sull’intervento. Il dicastero era intervenuto nel 2011  sul protocollo Letta perché gli habitat non possono essere compromessi da interventi infrastrutturali.

Nei chiarimenti rivolti alla regione il dicastero ha sottolineato che la Commissione europea è particolarmente sensibile a possibili violazioni da parte delle regioni italiane dell’art. 6 della direttiva Habitat che porta alla Valutazione di incidenza, come dimostrato dall’apertura di una procedura di pre-contenzioso Pilot. Non manca il richiamo alle perplessità espresse dalle associazioni sulla completezza degli studi del progetto circa l’incidenza su specie ed habitat e la necessità di rispettare le misure di Conservazione dei Siti d’interesse comunitario (Sic) e Zone a protezione speciale (Zps) decise nel 2016 e nel 2017 dalla Regione.

Archivio

Parco Sirente Velino, un Mega Progetto rischia di distruggere gli Habitat