Candidati e Ambiente in campagna elettorale con 5 temi scelti dal Wwf

Il Fratino e la costa, l’Orso marsicano e il suo ambiente, i fiumi puliti e un mare libero da trivelle, l’aria pulita e la mobilità sostenibile, le aree naturali protette, sono i 5 temi con cui l Wwf Abruzzo lancia sui social network la sua campagna elettorale invitando i candidati alla carica di presidente della Regione ad impegnarsi nella tutela dell’Ambiente e della Natura del territorio. 

“Abbiamo scelto 5 simboli dell’impegno per la tutela ambientale e per la salute umana – dichiara Dante Caserta, vicepresidente del Wwf Italia – Sono argomenti che riguardano la nostra vita perché ci parlano di acqua che beviamo, di aria che respiriamo, di capitale naturale che ci permette di vivere. È un modo per richiamare i candidati alla carica di presidente regionale ad occuparsi di cose concrete e sviluppare idee e progettualità per tutelare l’ambiente di una regione che è al centro dell’ecoregione mediterranea e che ha avuto ed ha ancora oggi un ruolo fondamentale per la tutela del patrimonio naturale del nostro Paese”.

“Salvo qualche lodevole eccezione, fino ad oggi i temi ambientali sono stati quasi del tutto assenti nel dibattito elettorale – aggiunge Luciano Di Tizio, delegato Wwf Abruzzo – Eppure sono temi che attengono alla qualità della nostra vita: solo un ambiente sano ci permette di sviluppare un’economia forte e sostenibile. La distruzione del territorio ha costi altissimi per la collettività: basti pensare ai danni per frane e alluvioni o alla crescita della spesa pubblica per la sanità che risente molto anche di tante patologie legate all’inquinamento. Dai candidati alla prima carica regionale e da tutti coloro che in questi giorni si presentano all’elettorato per chiedere di essere chiamati a ricoprire il ruolo di consigliere regionale ci aspettiamo un maggiore attenzione per l’ambiente. Per questo abbiamo anche elaborato un documento in 10 punti che presenteremo a giorni”.