Piano neve tutto ok, peccato per il canile comunale isolato

Piano neve? Tutto ok, ma c’è ancora qualcosa da affinare nel coordinamento dell’emergenza maltempo. Sul canile municipale, ad esempio, sappiamo che è rimasto completamente isolato. La responsabile della struttura, Gabriella Tunno, in questi giorni di maltempo con grandi difficoltà si è incamminata in mezzo alla neve per raggiungere i poveri animali caricandosi come un mulo perché, isolati, gli animali dovevano essere curati e rifocillati. Quando sono arrivati gli aiuti, questa mattina, il furgoncino a disposizione del canile era completamente sommerso dalla coltre bianca. I cani stanno bene anche perché la responsabile non ha fatto mancare coperte, acqua e cibo alle povere bestiole.

Foto di copertina Maria Trozzi

Foto Maria Trozzi Report-age.com

Nel Piano neve, tra le aree da ricomprendere nelle operazioni di sgombero neve, non si può dimenticare località Pastorina per il tratto che, oltre l’impianto di smaltimento rifiuti, collega il resto del mondo al canile municipale. Come in altre occasioni, anche in questa nevicata il presidio per 2 giorni è rimasto isolato, un muro compatto di neve che stamane misurava oltre 50 cm. Questa mattina, disperata per la sorte degli animali che accudisce con tanta cura, l signora Tunno ha segnalato la situazione e grazie all’arrivo di una ruspa, di una delle aziende ingaggiate per il Piano neve, il passaggio per il canile è stato aperto. Ad aiutarla poi a togliere la neve alta che circondava i cani, tra le gabbie ed i container del canile, è stato Pasquale Di Toro, che armato di escavatore ha recuperato spazio nel piazzale della struttura aprendo i varchi necessari a raggiungere tutti i box. L’imprenditore di armato di buona volontà con i suoi mezzi eliminò immondizie e neve attorno alla statua che rappresenta l’illustre concittadino Ovidio e Sulmona nell’inverno 2017, anno in cui si festeggiava il Bimillenario della morte del sommo poeta.

É stato firmato questa mattina dalla sindaca, Annamaria Casini, il decreto che dispone la chiusura, questa sera, del Centro operativo comunale della Protezione civile in località Valletta, area industriale. Con l’ordinanza dirigenziale (3 del 5/1/2019) è stata prorogata la sospensione della Zona a traffico limitato (Ztl) in centro storico fino alle ore 1 del 7 gennaio e, comunque, fino al cessare delle condizioni che rendono pericolosi alcuni tratti stradali”.

Il Coc è stato operativo 24 ore al giorno, questo pomeriggio si terrà una riunione con il vicesindaco Nicola Angelucci e l’assessore alla Protezione civile Antonio Angelone per definire e avviare le operazioni di pulizia di aree e strade limitrofe ai plessi scolastici cittadini, per consentire la riapertura delle scuole e la ripresa delle attività didattiche il 7 gennaio. “Oggi gli interventi con mezzi adeguati si sono concentrati sulle vie secondarie, nei vicoli e nelle frazioni, anche secondo le criticità che sono state segnalate dai cittadini” spiega l’assessore Antonio Angelone “Sono cominciate anche le operazioni di sgombero della neve sui marciapiedi e nel tardo pomeriggio torneremo ad attivare di nuovo il piano antighiaccio con i mezzi spargisale”.

Archivio

Ruspa e buona volontà così Di Toro libera il canile comunale dalla neve

Archiviazione per Pasquale Di Toro, denunciato dopo aver levato la neve da Ovidio