Vento e Neve: bollettino della Sala Protezione civile per l’Abruzzo

Vento e neve questo il bollettino della Sala operativa di Protezione civile per l’Abruzzo.

In preallerta dal 1 gennaio è stata data subito operatività alla Colonna mobile regionale di Protezione civile. Da ieri pomeriggio, con il progressivo calo delle temperature e l’intensificarsi delle precipitazioni nevose, fino a quote collinari, più di venti Comuni hanno istituito i Centri operativi comunali (Coc). Ieri sera la sala operativa ha inviato squadre di volontariato in soccorso di automobilisti bloccati nell’Alto Sangro e nel Comune di Castel di Sangro  (Aq) in supporto al Coc.

Castel di Sangro, immagini di stamane

Oggi, oltre 20 squadre di volontari sono state attivate per monitorare il territorio abruzzese nelle 4 Province. La Sala operativa regionale, da ieri aperta initerrottamente, rimane in costante collegamento con la Sala situazione Italia del dipartimento nazionale di Protezione civile, con il Centro funzionale d’Abruzzo, le 4 prefetture abruzzesi, la Società autostrade, Strada dei parchi e Anas. Il personale della Sala operativa è presente presso il Comitato operativo viabilità convocato stamani nelle Prefetture di Chieti e Teramo. 

Allo stato attuale risultano aperti 26 Centri Operativi Comunali: 5 in Provincia dell’Aquila (Collelongo, Villavallelonga, Castel Di Sangro, Ateleta e Pescina), 13 in Provincia di Chieti (Villalfonsina, San Salvo, Atessa, Archi, Casalbordino, Pollutri, Palena, Carunchio, Carpineto Sinello, Villa Santa Maria, Tornareccio, Guardiagrele e Colledimacine), 5 in Provincia di Pescara (Farindola, Penne, Pietranico, Caramanico Terme e Sant’Eufemia a Maiella) e 3 in Provincia di Teramo (Atri, Teramo e Giulianova)”.