Strada dei Parchi Blocca gli Aumenti: non scatteranno sino a fine Febbraio

Non scatteranno gli aumenti a mezzanotte e sino a fine febbraio. Questo per circa il 90% delle autostrade italiane e per l’Abruzzo è una gran buona notizia quella pubblicata nel sito della società Strada dei parchi. Così fiduciosa, la concessionaria di A24 e A25 chiede di affrontare e risolvere la questione degli adeguamenti tariffari e di programmare, entro i primi giorni di gennaio, un tavolo per approntare il Piano economico e finanziario.

Aggiornamento

Il 2019 comincia con una buona notizia dunque e una favolosa immagine da cartolina, una vista dall’alto delle Sorgenti del Pescara dove sono stati installati i canali di scolo e le vasche a beneficio dell’area protetta a ridosso del tratto che dal confine della val Pescara immette in provincia dell’Aquila. In una nota la concessionaria delle autostrade A24 e A25, spiega le ragioni che l’hanno portata a sospendere, sino al 28 febbraio gli aumenti delle tariffe di pedaggio approvati dal ministero a fine 2017 e quelli maturati per il 2019 ai sensi della convenzione unica vigente.

“Tale decisione la società ha responsabilmente assunto, in fiduciosa attesa che il Governo trovi una adeguata soluzione normativa, pur avendo dovuto prendere atto con rammarico delle ingiustificate pretese di Anas che per concedere il posticipo delle rate del corrispettivo dovute quale prezzo per il 2017 e 2018 esige un tasso di interesse del 6% annuo al posto del tasso legale stabilito ope legis in un precedente caso analogo, e tanto nonostante gli inviti del ministero delle infrastrutture e dei Trasporti, suo controllante. – prosegue la nota della società – La società ritiene che sia necessario avviare già dal 7 gennaio un tavolo con il ministero ed Anas che consenta di risolvere il problema in termini ragionevoli. Strada dei Parchi è fiduciosa che il ministero la possa mettere al più presto nella possibilità di sottoscrivere il nuovo Piano economico e finanziario, in modo da affrontare e risolvere in via definitiva la questione degli adeguamenti tariffari, che auspica siano oltremodo contenuti”.

Archivio

Viadotti autostrada, installate le vasche per gli oli a beneficio delle Sorgenti del Pescara