Potenziamento della Rete idrica nella Piana del Cavaliere

Avezzano (Aq). É stato presentato ieri il progetto di potenziamento della rete idrica nella Piana del Cavaliere da Lorenzo Berardinetti, assessore regionale ai lavori pubblici e ai rapporti con l’ente regionale servizio idrico (Ersi), da Corrado Rossi, dell’Ersi Abruzzo ambito aquilano e dal presidente del consiglio di sorveglianza del Consorzio acquedottistico Marsicano (Cam), Alessandro Pierleoni. 

L’intervento dovrebbe attenuare e magari risolvere i disagi derivanti dalla siccità nella Piana del Cavaliere che da giugno a settembre, si è protratta per 4 mesi lo scorso anno. “Quanto prodotto in termini di progettualità e concretezza è frutto di un lavoro di squadra partito nell’Estate 2016 con l’incontro tra le amministrazioni della Piana. Assieme ai sindaci ci siamo seduti a tavolino per analizzare la questione e studiare come risolverla – ha dichiarato Berardinetti – Una volta individuata la location per la costruzione del pozzo abbiamo spostato l’attenzione sull’approvazione dei rendiconti che, con fondi non sempre disponibili, ha presentato diverse difficoltà. Ho dovuto sollecitare in più di un’occasione e solo grazie all’intervento della scorsa settimana è stato possibile chiudere le operazioni. Erano gli ultimi giorni disponibili e li abbiamo sfruttati nel migliore dei modi. L’importo previsto per la realizzazione dell’opera è di 1 milione 197 mila 756,70 euro di cui 838 mila 419 euro per il 2019 e 359 mila 327,70 euro nel 2020. L’area interessata è Piana del Cavaliere quindi Pereto, Oricola, Carsoli e Rocca di Botte dove sorgeranno i pozzi. É importante sottolineare come l’acqua erogata verrà estratta a una profondità di 400 metri che la rende pura e incontaminata – conclude Berardinetti – Ci tenevo a questo intervento necessario e sono orgoglioso di aver mantenuto la parola data”.

“Se stiamo parlando di qualcosa di concreto è solo grazie all’impegno profuso dall’assessore Berardinetti che si è esposto in prima persona per trovare la copertura finanziaria. É stato un punto di riferimento” ha sottolineato Corrado Rossi. Soddisfatto Alessandro Pierleoni che ha voluto ringraziare Berardinetti anche per la fiducia data al Cam in quanto gestore di un servizio pubblico: “In questa fase è stato fondamentale avere un rappresentante delle istituzioni regionali così impegnato per trasformare le parole in fatti e, quindi, mantenere la parola data”. Soggetto concessionario del finanziamento in oggetto è l’Ersi che, grazie a questo finanziamento, potrà realizzare i pozzi necessari a risolvere in maniera definitiva il problema della siccità sulla piana realizzando le opere preliminari di captazione integrale della falda basale di monte Porrara.