Dai domiciliari al carcere, aggravata la misura per un 25enne in Marsica

Avezzano (Aq). La Polizia ha dato esecuzione ad una ordinanza di aggravamento di custodia cautelare in carcere, emessa dalla Corte di Appello dellAquila nei confronti di un 25enne di etnia rom, appartenente della  comunità presente nel luogo.

Il giovane, con diversi pregiudizi di polizia, è agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico e  disponeva di alcuni permessi per recarsi al SerT (Servizio per le tossicodipendenze) durante gli stessi orari ne approfittava per delinquere. Negli ultimi mesi con le nuove denunce a suo carico ( minacce e minaccia a pubblico ufficiale, violazione dell’art. 73 dl 159/2011, beccato dai poliziotti della Volante in compagnia di pregiudicati) si è provveduto ad un aggravamento della misura cautelare cui era sottoposto così il 25enne è stato tradotto presso il carcere San Nicola.