Una Valle di Rifiuti. Spunta un’altra Micro Discarica tra via Zappannotte e via Tratturo

Spuntano come funghi le micro discariche abusive e sono a decine in valle Peligna. Nuova di zecca quella tra via Zappannotte e via Tratturo, a margine della carreggiata è stato scaricato parecchio materiale di riporto, all’altezza dell’incrocio che da Pratola Peligna (Aq) collega al viale della Stazione di Sulmona (Aq) e immette su via Tratturo.

Il materiale è stato scaricato da una sterrata, facilmente accessibile a margine di via Tratturo, sulla quale deve essersi arrampicato, per poche centinaia di metri, un furgone a trazione anteriore. Questo perché proprio sulla carrareccia che il terreno adiacente alla micro discarica è segnato dalle ruote di un mezzo, le tracce ancora fresche nel fango potrebbero essere quelle lasciate dal furgone utilizzato per il trasporto del materiale poi sversato a terra. Stracarico di rifiuti, il camion sembra non sia riuscito a salire la stradina di campagna, slittando sul fango e portandosi leggermente più avanti l’autista ha lasciato una firma inconfondibile, esattamente 2 ruote semplici e non gemellate, montate su certi veicoli pesanti. Tra i rifiuti scaricati sull’erba spiccano sacchi di cemento, tubi e vecchie porte in legno che sono scivolate in basso sul margine della carreggia. L’area, sino alla scorsa settimana, era integra. L’ipotesi è che dopo la ristrutturazione di qualche locale nei paraggi qualcuno abbia deciso di risparmiare sulla benzina e lo smaltimento in discarica e abbia azzardato a confondersi tra la vegetazione per liberarsi dei rifiuti da cantiere. Fatto è che questi illeciti costano all’Ambiente, alla Salute degli esseri viventi e alla comunità su cui grava il costo delle bonifiche e per le cure di malattie causate dall’inquinamento.

mariatrozzi77@gmail.com