Quello di viale Mazzini è l’unico idoneo. Soddisfatto Caruso: rientro a Sulmona sempre più vicino per Ragionieri e Geomentri

È sempre più vicina la data di rientro a Sulmona dei futuri geometri e ragionieri. L’edificio che ospiterà gli istituti tecnici De Nino – Morandi, suviale Mazzini 34, è risultato l’unico idoneo ad ospitare gli studenti all’esito della procedura ad evidenza pubblica, a comunicarlo sono il Presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso, ed il consigliere provinciale, Mauro Tirabassi.

Il complesso è completamente ristrutturato e dal collaudo statico risulta adeguato, al 100%, alla più recente normativa antisismica. L’Amministrazione Provinciale dell’Aquila ha confermato il definitivo assenso alla disposizione (lay out) presentata dalla società Sant’Antonio di Sulmona per questo immobile offerto in locazione.

Realizzato in un’area centrale della città peligna, ben separato dalle strutture attigue, è situato a pochi metri di distanza da piazzale San Francesco, collegamenti garantiti dunque dinanzi la chiesa parrocchiale dove sono già presenti spazi e fermate per i mezzi pubblici. Con un ingresso autonomo, l’edificio dispone di un ampio cortile esterno, completamente recintato, fruibile dagli alunni per la ricreazione e le pause ed utilizzabile anche come parcheggio auto per i docenti e il personale di segreteria della scuola. Con una superficie di circa 1.200 metri quadri, distribuiti su 2 piani e una scalinata interna, gli studenti potranno così contare su un complesso scolastico importante con oltre 20 locali a disposizione cui aggiungere depositi e spazi comuni. Per l’insegnamento sono 13 le aule realizzate, di diverse dimensioni, da assegnare in base al numero di studenti delle classi. I 4 laboratori garantiranno le attività pratiche che per i ragazzi che si formano in questi istituti completano la didattica. Non mancano segreteria, sala Professori e Presidenza e sono garantiti servizi igienici nuovissimi e l’accessibilità per i diversamente abili. Un complesso unico grazie anche alle nuove pavimentazioni, alle partizioni in cartongesso insonorizzate, infissi ed impianti che garantiscono oltre al risparmio energetico anche il maggior confort possibile.

Nelle more, la società ha ottenuto dal Comando dei Vigili del Fuoco il preventivo parere favorevole in materia di antincendio sulla base del progetto presentato che è risultato esente da eventuali interferenze e/o criticità. Il contratto di locazione dunque sarà presto perfezionato all’atto della consegna da parte del locatore di tutti gli adempimenti connessi alla corretta utilizzazione dell’immobile con particolare riferimento al parere igienico-sanitario, certificazione degli impianti e tutta la documentazione necessaria per la prescritta agibilità.

Soddisfatti del risultato, Caruso e Tirabassi sottolineano come l’iniziativa di rientrare a Sulmona e l’offerta di questo edificio rappresentino una efficace strategia per rilanciare gli istituti tecnici sulmonesi che le vicissitudini degli ultimi anni hanno fortemente penalizzato. Lo testimonia la drastica riduzione degli iscritti per una istruzione tecnica che comunque garantisce ancora sbocchi occupazionali in valle Peligna. Si sta recuperando il tempo perduto, conclude il presidente Caruso: “Il reinsediamento nella sede naturale, previsto all’inizio del nuovo anno è un messaggio importante per recuperare quel gap maturato dall’uscita dalla sede storica di via Virginia D’Andrea”.