Nuova stazione elettrica, a Celano Terna riqualificherà anche l’ex cava Mascitti

Terna e sindaco del Comune di Celano (Aq), Settimio Santilli, hanno siglato convenzione e protocollo d’intesa per la realizzazione della nuova stazione di smistamento a 150 kV e delle relative linee di raccordo per rendere più sicura ed efficiente la rete elettrica locale. 

Gli accordi siglati oggi dal sindaco rappresentano anche un’importante opportunità di riqualificazione ambientale e urbanistica di Celano, in particolare, in località Madonna delle Grazie e nelle aree in stato di degrado e di abbandono. A destinazione agricola, il sito interessato dall’intervento accoglie oggi i resti degli antichi mulini ad acqua che beneficiavano del canale fonte Grande. Dismessa l’attività di coltivazione, tra gli anni ’60 e ’70 l’area fu destinata, dal Comune di Celano, ad accogliere un importante plesso scolastico. Con il passare dei decenni, il sito antistante la scuola è stato praticamente abbandonato. Grazie al Protocollo d’intesa e alle risorse destinate da Terna, il Comune di Celano sarà in grado, nel corso del 2019, di avviare importanti opere di bonifica e riqualificazione che prevedono la realizzazione di un parco verde, il ripristino degli antichi sentieri e l’illuminazione pubblica dell’intera area. Si conclude una proficua concertazione tra Terna e amministrazione comunale, portata avanti da Santilli dal 2013 quando era assessore all’ambiente, finalizzata a raccogliere le istanze del territorio e a individuare le migliori soluzioni ambientali, non solo per la realizzazione della nuova infrastruttura elettrica, ma anche per l’intera comunità di Celano. La realizzazione della nuova stazione porterà anche alla riqualificazione dell’area dell’ex cava Mascitti, ridotta ad una discarica. Il cantiere prenderà il via dopo alcuni lavori preliminari, in attesa di autorizzazione, per mettere in sicurezza l’area che accoglierà il futuro cantiere.