Ragazzi Aias al caldo grazie alla generosità dei partecipanti al seminario di criminologia

Sulmona (Aq). Con i proventi del VII seminario di criminologia l’associazione Italiana assistenza spastici (Aias) avrà una nuova caldaia e così potrà offrire continuità al servizio di assistenza ai non autosufficienti. I problemi da risolvere per la struttura sono ancora molti.

Mauro Nardella segretario confederale Uil e organizzatore dell’evento, che quest’anno ha approfondito il tema dell’Ecomafia, con la presidente dell’associazione vittime del dovere, Emanuela Piantadosi, spiegano che le donazioni di chi ha partecipato all’evento permetteranno di mantenere il presidio: “Il tutto a testimonianza del fatto che, soprattutto quando si tratta di andare incontro alle aspettative di chi è stato semplicemente più sfortunato di noi, il cuore dei sulmonesi e degli abruzzesi in generale non trova eguali – afferma Nardella – Ora i ragazzi dell’Aias avranno un posto caldo dove potersi ritrovare. Tuttavia temo che ciò non sia sufficiente vista la situazione economica non proprio idilliaca dell’associazione – aggiunge il sindacalista e consigliere dell’Aias – A tal proposito, insieme a Marcello Ferretti e Mauro Gabrielli della Uil Fpl, si sta studiando un’ipotesi di intervento al fine di poter accedere a specifici finanziamenti per mantenere aperto il centro diurno e cominciare a dare vita a Villa Gioia che da 7 anni dall’inaugurazione, non ancora trova la sua giusta collocazione – conclude Nardella – A tal proposito faccio presente che a breve, con gli amici della Uil Fpl Ferretti e Gabrielli ci incontreremo con il sindaco Annamaria Casini la cui disponibilità a parlarne, con quella dell’assessore al sociale Annarita Di Loreto, è sicuramente motivo di ottimismo”.

mariatrozzi77@gmail.com