Arrestato e allontanato l’innamorato di una giovane ospite della casa famiglia

Giovedì il giovane pakistano è stato arrestato, l’accusa é resistenza a Pubblico ufficiale, il 19enne residente a Brescia ha di nuovo tentato di prendere la sua amata, minore, ospite in una casa famiglia di Sulmona (Aq). 

Negli ultimi mesi, il personale della Volante è intervenuto nella struttura di accoglienza perché il giovane, legato sentimentalmente alla minore, ha tentato più volte di farla fuggire. In più occasioni i 2 sono riusciti anche ad allontanarsi, ma sono stati rintracciati e la ragazza, ogni volta, é stata riaffidata ai responsabili della casa famiglia. Per tali episodi il giovane è stato deferito per il reato di sottrazione consensuale di minorenne.

La sera del 1° novembre, alla richiesta di aiuto dei responsabili della struttura, che hanno segnalato nuovamente la presenza del giovane, intenzionato a far fuggire la minore, sono intervenuti i poliziotti della Volante. Sul posto, non trovandolo, gli agenti hanno effettuato diversi giri di controllo nelle vie limitrofe, individuando il giovane innamorato a piedi, ancora vicino la casa famiglia. Il ragazzo ha inveito e aggredito i poliziotti con calci e spintoni, così è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Arresto convalidato, il 19enne è stato condannato alla pena, patteggiata, di 4 mesi di reclusione, disponendo il divieto di soggiorno nel Comune di Sulmona. Accompagnato alla stazione ferroviaria è stato allontanato dal territorio peligno.