Gravina presidente della Figc. Esulta la Provincia dell’Aquila, orgogliosi in Alto Sangro

Con i 97.2 % dei voti, alla prima tornata, Gabriele Gravina è stato eletto presidente della Federazione italiana giuoco calcio. Dopo 9 mesi di commissariamento la Figc ha finalmente un presidente eletto.

Aggiornamento

Angelo Caruso e Gabriele Gravina

Un nuovo inizio per il calcio con Gravina che annuncia un rilancio basato sull’ascolto di tutte le componenti e con l’apertura al nuovo, questa è la promessa del neo presidente: “Cambiamo verso. Il calcio non può più aspettare, andiamo insieme – ha commentato Gravina che da oggi ricopre l’incarico più importante del calcio italiano – Il calcio che vorrei è quello dei giovani, ma anche quello femminile. Vorrei anche un calcio sostenibile, delle famiglie, capace di fare impresa e un calcio con impianti moderni e funzionanti“.

La notizia riempie di orgoglio il comprensorio Peligno-Sangrino, a  Castel di Sangro la notizia è stata accolta con grande entusiasmo, la squadra di calcio di questa località montana fece passi da giganti, dal 1984 al 1996, sotto la presidenza di Gravina. Entusiasta il presidente della Provincia dell’Aquila e sindaco di Castel di Sangro (Aq), Angelo  Caruso: “Esprimo grande emozione e viva soddisfazione per il risultato raggiunto da Gabriele Gravina che, oggi a Roma, è stato eletto con il 97,20% dei voti – sottolinea Caruso – Il calcio italiano, in un momento certamente difficile, si affida ad un uomo che per questo sport ha scritto pagine di storia, prima alla guida del Castel di Sangro portato dalla Seconda categoria alla serie B, poi con la Nazionale italiana Under 21, per finire alla presidenza della Lega Pro, ma sarebbero davvero tanti altri gli incarichi da citare, impresa difficile in così poche righe, ricoperti non solo nel mondo dello sport. All’amico Gabriele l’augurio sincero di regalare agli sportivi italiani le stesse gioie che è riuscito a dare ai tifosi castellani, con la certezza che l’intero movimento non avrebbe potuto compiere scelta migliore.

Arrivano anche le congratulazioni del presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, per l’elezione a presidente Figc: “Gravina è la scelta giusta, conosce il mondo del calcio e soprattutto non guarda al passato, ma al futuro. Con lui ci siamo subito capiti, ha presentato un piano molto completo e complesso. Bisogna fare una rivoluzione e mi auguro che Gravina riesca.. nelle riforme sostanziali”.

Da Sulmona (Aq) la sindaca, Annamaria Casini: “É con grande orgoglio che esprimo le più sentite congratulazioni e i migliori auguri di buon lavoro a nome mio, dell’amministrazione comunale e dell’intera città di Sulmona a Gabriele Gravina, neo eletto presidente della Figc – afferma Casini – É un importante e giusto riconoscimento che premia l’impegno di un uomo che si è sempre distinto per professionalità, passione sportiva, serietà e correttezza nella sua carriera a servizio del calcio, senza mai dimenticare il suo forte attaccamento per il nostro territorio. Sono certa che saprà assolvere a questo prestigioso incarico con la stessa competenza e la stessa umanità che lo hanno sempre caratterizzato, rappresentando una svolta per il calcio italiano e portando avanti un processo di rinnovamento e di rilancio per questa popolare e importante disciplina facendo leva sui sani valori propri dello sport”.

Katia Di Marzio, presidente del consiglio comunale: “L’elezione di Gabriele Gravina a presidente della Federazione Italiana Gioco Calcio, è un riconoscimento importante che premia l’impegno di un uomo che si è sempre distinto per dedizione e passione al mondo dello sport, uomo rispettoso delle regole che saprà interpretare al meglio i valori dello sport, perché quei sani valori gli sono innati. Certamente saprà ricoprire questo ruolo istituzionale con sicura competenza e responsabilità, nell’interesse del calcio italiano e dello sport in generale. Al presidente Gravina i miei auguri e quelli dell’intero Consiglio Comunale della città di Sulmona”.

Gli auguri del consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci: “ho aspettato che venissi meritatamente eletto presidente della Figc per farti giungere le mie più sincere congratulazioni. Ho accolto fin da quando è emersa la possibilità questo riconoscimento e questa responsabilità che ti vengono trasmesse con gioia e soddisfazione. Basta leggere anche rapidamente il tuo curriculum per comprendere senza ombra di dubbio quanto la Federazione, in un momento storico così delicato e travagliato, sia affidata alla persona giusta. Ma ovviamente il curriculum non può dire tutto anzi, dice di più, per me, la conoscenza che ho di te. Se quindi il curriculum è di sicuro affidamento, lo è ancora di più la persona. Lasciami aggiungere altre due considerazioni, entrambe di orgoglio e soddisfazione. La prima che deriva da un riconoscimento così prestigioso a un abruzzese come lo sei diventato ormai tu, che nel nostro Abruzzo hai costruito la tua carriera di lavoro, sacrifici e successi. La seconda è la constatazione che nel nostro tempo in cui si fa un gran parlare di meriti e di meritocrazia, ma in cui spesso a prevalere sono altri metodi, a imporsi è una storia, la tua, che racconta di un successo costruito sul lavoro e la competenza, dimostrando a quali vette si può arrivare facendone un uso costante”.


Il calcio che vorrei è quello dei giovani, ma anche quello femminile” dichiara il neo presidente della Figc Gabriele Gravina e al calcio femminile dedichiamo questa parentesi per il successo, domenica, della squadra femminile Nerostellata di Pratola Peligna (clicca qui per la pagina Facebook delle atlete). Le atlete ad Ortona (Ch) hanno vinto con un favoloso 3-0 nei confronti della blasonata Intrepida Ortona. Per la squadra pratolana i goal sono stati segnati da Amicucci, Veneziale e Della Fornace. Proprio vero, la valle Peligna non parla solo al maschile e per il calcio, le Nerostellate sono impegnate nel campionato di Eccellenza – regionale. I risultati parlano: il campionato parte col botto.


mariatrozzi77@gmail.com