Truffa nella vendita di auto, in 4 indagati

I finanzieri del Nucleo di polizia economico finanziaria della Guardia di finanza dell’Aquila hanno sequestrato immobili e denaro per 550 mila euro a 4 persone indagate per truffa ai danni dello Stato per delle operazioni di vendita nel mercato automobilistico.I 4 dovranno rispondere delle accuse di falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici, falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici, falsità materiale commessa da privato e truffa aggravata ai danni dello Stato. Con la compiacenza dei dipendenti di 2 agenzie di pratiche auto, all’Aquila e a Teramo, i 4 producevano documenti falsi, autocertificazioni e modelli di pagamento F24 contraffatti, ottenendo l’immatricolazione in Italia di 88 vetture di importazione comunitaria e intascando, dagli ignari acquirenti, l’Imposta sul valore aggiunto per i messi e per un importo complessivo di 551 mila 662,71 euro senza però versarla all’erario.