In carcere 2 pregiudicati avezzanesi

Avezzano (Aq). La Polizia ha dato esecuzione a 2 misure detentive nei confronti di 2 pregiudicati avezzanesi.

Il primo destinatatio del provvedimento é D.C.C. 38enne, tradotto in carcere in esecuzione di un ordine di carcerazione per reati commessi nel 2014: maltrattamenti in famiglia, minaccia, estorsione e danneggiamento.

L’arrestato, in più occasioni, ha minacciato e aggredito fisicamente i familiari conviventi, usando anche violenza sulle cose.

L’uomo, nuovamente denunciato per maltrattamenti in famiglia nei confronti della ex compagna all’inizio dell’anno in corso e sottoposto a divieto di avvicinamento alla parte offesa, di recente revocato, è stato rintracciato presso la sua abitazione e tradotto presso la Casa Circondariale di Avezzano, dove dovrà scontare una pena di 2 anni, 5 mesi e 17 giorni, oltre al pagamento di una multa di 2000 euro.

La seconda misura è stata eseguita nei confronti di M.M.trentaseienne, tossicodipendente, con precedenti per maltrattamenti in famiglia, lesioni, rapina e spaccio, stava attualmente scontando una pena di 8 mesi di reclusione in regime di detenzione domiciliare per reati di evasione. La pena è stata sospesa a seguito del rifiuto dell’uomo di accettare un programma terapeutico presso una comunità. Si è dunque resa necessaria l’applicazione della pena detentiva residua in carcere.