Complicazioni per la Bonifica della discarica ex Montedison: la Regione scrive a Costa

Un incontro al ministro per l’ambiente, Sergio Costa, per discutere delle problematiche riguardanti del sito di interesse nazionale (Sin) per la bonifica di Bussi sul Tirino, questo è quanto chiesto oggi dai vertici della Regione Abruzzo. 

Nella lettera al ministro, il presidente vicario Giovanni Lolli fa riferimento alle complesse e particolari attività che sono  in corso per la bonifica e messa in sicurezza delle aree interessate dalla discarica di rifiuti tossici dell’ex polo chimico Montedison, anche sul greto del fiume Pescara. Attività che continuerebbero ad incontrare ritardi burocratici tra le diverse istituzioni coinvolte, oltre a caratterizzarsi di nuovi e imprevedibili sviluppi sul piano giudiziario e forse anche sul piano del risanamento ambientale, alla luce del ricorso al Tribunale amministrative regionale di Pescara annunciato da Edison proprietaria di molti dei terreni inquinati, come l’area della discarica 3Monti e di altri che sono finiti in proprietà a Solvay con la cessione di aprte del sito. Lolli chiede di “valutare attentamente lo stato dell’arte e individuare le necessarie iniziative da intraprendere per superare le odierne difficoltà” (tra le fonti Regflash .