Segretario Uil Pa Nardella con Italica che chiede a Salvini il ritorno della Polfer

Sulmona (Aq). Dal sindacato Uil, il segretario confederale Mauro Nardella plaude l’iniziativa di Alberto Di Giandomenico, coordinatore del movimento Itailica, di scrivere al ministro dell’interno, Matteo Salvini, per chiedere il ripristino della Polizia ferroviaria a Sulmona.

Mauro Nardella

La missiva è stata inviata al leader della Lega appena dopo l’annuncio del ministro dell’interno di voler procedere al riordino e al potenziamento delle 106 Questure italiane anche con il blocco della chiusura degli uffici di Polizia ferroviaria, postale e stradale come concordato con i sindacati di categoria.

Che sia una buona idea lo scrive anche l’Unione italiana del lavoro in una nota “Sulla questione della mancanza di un presidio Polfer, non può  che essere condiviso quanto scritto da Di Giandomenico, presidente del Movimento, d’ Identità e territorio, che conosce la realtà in cui operiamo, in un territorio che accoglie uno dei penitenziari più pericolosi d’Italia, in procinto di divenire uno dei più importanti d’Europa – a dirlo è Mauro Nardella segretario confederale Uil – Per anni la Uil ha accompagnato la vertenza del Coisp combattendo  contro la chiusura dell’importante presidio. Malgrado il grido di aiuto non sia stato recepito, mai abbiamo smesso di lanciare l’invito ad un ripensamento da parte del competente ministero – sottolinea il sindacalista – Farlo oggi, accompagnando l’importante iniziativa di Di Giandomenico, risulta quanto meno necessario visto il clima di cambiamento che si è  avuto nell’ambito di una mutata politica nazionale sul tema della sicurezza – continua Nardella  – “Plaudiamo quindi l’iniziativa intrapresa dall’operoso Movimento Italica significando che, sin da adesso, la Uil Pa offre la sua disponibilità ad associarsi  all’importante posizione presa da Di Giandomenico – conclude il segretario  Uil –  Iniziative come queste possono restituire sicurezza e importanza allo scalo ferroviario sulmonese in Abruzzo è secondo per traffico passeggeri, riportando all’attenzione dei vertici il ruolo chiave che riveste il capoluogo peligno nell’ambito delle vie di collegamento regionali, nazionali e del famoso Corridoio 5″. Il Corridoio 5 a cui fa riferimento il sindacalista Uilpa, Mauro Nardella, è una grande opportunità per lo sviluppo dei commerci e dei collegamenti internazionali supportata da finanziamenti dell’Unione europea. Tra le tappe naturali di questo importante infrastruttura di collegamento che deve trovare piena luce per i traffici commerciali e del turismo c’è proprio Sulmona (Aq). Purtroppo gli amministratori non riescono a considerare l’importanza di questo segmento, nemmeno dinanzi le forzature aquilane con cui dal Capoluogo di regione si prova a convincere che da Roma per arrivare a Pescara si fa prima passando per l’Aquila, sempre per il trasporto su ferro.

mariatrozzi77@gmail.com