Niente mini braccata nelle Zps del Parco regionale Sirente Velino

Per la mini braccata, i cacciatori che operano nella Zona a protezione speciale (ZpS) del parco Velino Sirente, non hanno l’autorizzazione dell’ente gestore.

Sembra non essere stata ancora concessa questa particolare attività di caccia nella Zps del Parco Sirente, almeno per quest’anno. Mentre le doppiette cacciano tranquillamente altrove, interviene Antonio Campitelli presidente di Liberacaccia, chi esercita attività venatoria nella Zps del parco regionale abruzzese si gira i pollici nonostante le tasse pagate. Per queste gravi ragioni sembra che l’Ambito di caccia subequano abbia presentato richiesta, circa una settimana fa, ma non si sa esattamente a chi e nell’intervento di Liberacaccia il portavoce dichiara di aver inviato una richiesta di chiarimenti anche ai vertici dell Regione: “Ebbene si.. nonostante siamo in piena e dichiarata emergenza cinghiali –  conclude la nota Campitelli – non escludiamo di intraprendere altre iniziative” (fonte EcoMolise).