Diamoci una scossa, oggi i presidi sulla prevenzione sismica anche in Abruzzo

Su tutto il territorio abruzzese si sta svolgendo l’iniziativa Diamoci una Scossa per la I Giornata nazionale della prevenzione Sismica e dal Mese della prevenzione Sismica (novembre).Diamoci una scossa a Sulmona Report-age.com 2018Diamoci una scossa a Sulmona 2 Report-age.com 2018Dalle ore 10 alle ore 18 sono operativi 500 punti informativi dislocati nelle piazze italiane. Sono 12 le location abruzzesi: 4 nella provincia dell’Aquila, a Sulmona (piazza XX Settembre),  Avezzano (piazza Risorgimento), Carsoli (piazza della Libertà) e all’Aquila (corso Vittorio Emanuele); 3 in provincia di Teramo a Montorio al Vomano (piazza Orsini), Giulianova (piazza Fosse Ardeatine) e Teramo (piazza Martiri della Libertà); 2 nella provincia di Pescara a piazza Salotto), a Montesilvano in piazza Marconi (antistante la chiesa di Sant’Antonio) e in piazza della Rinascita; 3 in provincia di Chieti a Lanciano lungo corso Trento e Trieste, a Vasto in piazza Barbacani e a Chieti in corso Marrucino.

Diamoci una scossa è la campagna nazionale sulla prevenzione attiva organizzata allo scopo di raggiungere il concreto miglioramento delle condizioni di sicurezza del patrimonio immobiliare del nostro Paese con maggiori opportunità di crescita e sviluppo.

“In questa I Giornata della prevenzione Sismica verrà distribuito materiale informativo e fornite indicazioni sui temi della prevenzione sismica allo scopo di far conoscere gli strumenti fiscali (ad es. il Sisma Bonus e l’Eco Bonus) messi a disposizione dallo Stato per migliorare la sicurezza delle proprie abitazioni – spiega il sottosegretario regionale Mario Mazzocca – Inoltre potranno essere prenotate visite gratuite sui fabbricati per valutare lo stato delle strutture. Saranno 200 i professionisti (architetti e ingegneri esperti in rischio sismico) che, nel secondo step, durante il Mese della prevenzione Sismica dal 22 ottobre al 30 novembre, saranno a disposizione dei cittadini gratuitamente, recandosi, su richiesta dei proprietari, presso le abitazioni per effettuare una visita tecnica gratuita al fine di fornire una prima informazione sullo stato di rischio dell’immobile e sulle possibili soluzioni finanziarie e tecniche per migliorarlo.

“Le visite tecniche informative possono essere richieste da oggi al 20 novembre, dal cittadino, tramite il portale giornataprevenzionesismica.it compilando l’apposito form di richiesta con i dati personali e dell’abitazione (anagrafica, toponomastica, tipologia costruttiva, destinazione d’uso) indicando le proprie disponibilità in termini di giorni e orari per la visita. Una volta acquisite le info, la piattaforma informatica verificherà le disponibilità dei professionisti nell’area. Verrà inviato un sms ed una e-mail con indicato il nominativo di chi effettuerà la visita. Entro dieci giorni dalla richiesta, il professionista contatterà il richiedente telefonicamente per concordare giorno e modalità della visita. Dal 22 ottobre partiranno le visite di controllo. Il professionista che vorrà porsi a disposizione per l’iniziativa dovrà preventivamente registrarsi sul sito autocertificando alcune informazioni”.

A promuovere l’iniziativa, a livello nazionale , sono da fondazione Inarcassa, i Consiglio nazionali degli ingegneri e degli architetti con il supporto scientifico del Consiglio superiore dei lavori pubblici, dipartimento Protezione civile, la Conferenza dei rettori delle università italiane e la Rete dei laboratori universitari di ingegneria sismica. A promuoverla in Abruzzo è il sottosegretario Mazzocca.