Salvati mamma e figlio, padre arrestato per l’ennesima violenza domestica

Mamma e figlio minore da colpire con un bastone è l’ennesima violenza domestica, ma la vittima, la donna, fortuna è riuscita a scamparla anche questa volta chiedendo aiuto ai Carabinieri. I militari hanno fermato l’uomo proprio mentre aggrediva la moglie e lo hanno arrestato. Il marito era in evidente stato di alterazione determinata probabilmente dall’alcool, Iliuta Dorin Jianu 42enne di origine romena, finito in carcere.

Il peggio è stato evitato grazie all’immediato intervento di 2 pattuglie dei Carabinieri della compagnia di Popoli (Pe) intervenute con il comandante della stazione di San Valentino (Pe), in Abruzzo Citeriore, l’altro ieri pomeriggio ad Abbateggio (Pe), nell’abitazione della famiglia Iliuta.

I militari sono entrati in casa anche grazie all’aiuto della figlia 12enne che, preoccupata per la madre, ha atteso l’arrivo dei militari dinanzi l’abitazione. Forte odore di bruciato e grida dal primo piano della casa hanno confermato che la situazione era davvero drammatica. L’uomo ha tentato di dar fuoco ad alcuni oggetti, sul pianerottolo che porta nella camera da letto i militari hanno infatti rinvenuto dei residui di carta bruciata. Nella stanza i carabinieri hanno trovato il 42enne in evidente stato di alterazione mentre aggrediva la moglie pronunciando in maniera disordinata minacce di morte. A terra un bastone utilizzato forse dall’uomo per colpire la moglie ed il figlio 17enne che, dopo una breve colluttazione, è riuscito a disarmarlo. Alla vista dei militari l’uomo ha dato in escandescenza aggredendo i carabinieri, ,ma è stato subito immobilizzato ed arrestato.

dai carabinieri della Stazione di San Valentino in A. C.

Iliuta Dorin Jianu è stato arrestato per essersi introdotto armato di coltello nell’abitazione di famiglia, nonostante il divieto che dal 24 marzo pende su di lui sulla base di un decreto di allontanamento urgente dalla casa familiare emesso dopo una violenta lite con la convivente. Ancora il 13 aprile è tornato alla carica intrufolandosi nell’alloggio della casa di famiglia e nascondendosi sotto il letto matrimoniale, armato di coltello a serramanico in attesa che l’ex rientrasse. Fortunatamente la ex si è accorta in tempo del pericolo e ha chiesto aiuto ai carabinieri che sono intervenuti e lo hanno disarmato e arrestato per violazione di domicilio, porto abusivo di armi da taglio e violazione dell’ordinanza di allontanamento emessa dal giudice. Era uscito dal carcere il 20 settembre e naturalmente il 42enne non ha resistito. Il rumeno è stato nuovamente arrestato e speriamo che la vicenda finisca qui.