Un arresto e una denuncia per documenti falsi e favoreggiamento

É stato arrestato un kosovaro 31enne, residente a L’Aquila e con precedenti penali, in possesso di documenti falsi e un altro kosovaro, sempre residente all’Aquila ma incensurato, è stato denunciato per favoreggiamento.

Ieri sull’autostrada A24  all’uscita dell’Aquila Ovest i due uomini a bordo di un veicolo sono stati sottoposti ad un controllo degli agenti della Polizia Stradale e il 31enne ha esibito dei documenti falsi, una carta d’identità e una patente di guida rilasciate da autorità bulgare e intestati ad un cittadino bulgaro, ma con la foto del fermato. Il 31enne M. D. è stato arrestato per possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi (art. 497-bis c.p. ai sensi del quale “chiunque è trovato in possesso di un documento falso valido per l’espatrio è punito con la reclusione da uno a quattro anni”). Accertata l’identità il kosovaro, l’uomo ha ammesso di aver acquistato i documenti falsi in Macedonia, dove bastano appena 300 euro per ottenere documenti di riconoscimento fasulli  o rubati. Su disposizione dell’autorità giudiziaria l’arrestato è stato tradotto nella Casa circondariale Costarelle dell’Aquila, in attesa del processo per direttissima.