Incendio ingrosso di detersivi, distrutti i magazzini della Deter

In nessuno dei campioni prelevati durante l’incendio è stata riscontrata presenza di benzene in concentrazione superiore al limite di legge (5 microgrammi per metro cubo).

I campionamenti sono stati effettuati dal distretto provinciale Arta di Pescara sul luogo dell’incendio e in aree circostanti situate nei territori comunali di Paglieta, Mozzagrogna, Fossacesia e lungo la strada provinciale per il Sangro, in punti che al momento dei prelievi risultavano maggiormente colpiti dai fumi di combustione.

I campionamenti sono stati eseguiti quando il rogo era già in fase avanzata di spegnimento, nella notte tra lunedì e martedì scorsi, nei pressi della fabbrica andata a fuico, Deter global di Paglieta (Chieti) e sono stati trasmessi ai sindaci dei Comuni di Paglieta, Mozzagrogna, Fossacesia, Atessa e Lanciano, al Dipartimento di Prevenzione della Asl di Lanciano-Vasto-Chieti, al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Chieti e ai Carabinieri di Atessa.
Le analisi per la ricerca di composti organici volatili hanno segnalato minime quantità di alcuni dei contaminanti tipici di aree interessate da incendi, come composti aromatici (toluene, etilbenzene, xileni e stirene) e composti organici ossigenati. Come atteso, i campioni prelevati nel sito incendiato hanno presentato concentrazioni più elevate, mentre a distanze maggiori tali sostanze sono state rilevate in tracce.
In nessuno dei campioni è stata riscontrata dunque presenza di benzene superiore la norma, limite applicabile ad un valore medio calcolato su base annua e non è pertanto direttamente riferibile a fenomeni transitori come gli incendi.
Nel corso del sopralluogo, il personale Arta ha prelevato anche campioni di acque di spegnimento. Gli esiti analitici saranno resi noti non appena gli accertamenti saranno conclusi.

Un incendio verso le ore 19 ha distrutto i magazzini della Deter global di Paglieta, in provincia di Chieti.

L’azienda è situata in contrada La Selva, nell’area industriale al confine con Mozzagrogna, Fossacesia e Santa Maria Imbaro, la fabbrica é un ingrosso di saponi, detersivi e prodotti per la pulizia della casa. Si indaga sulle origini del rogo che è stato spento completamente oggi alle ore 7. Si sta provvedendo alla bonifica. Anche l’Agenzia regionale per la tutela ambientale (Arta) è stata impegnata, ieri sera, nelle operazioni d’emergenza ed è stata allertata ieri, intorno alle 21.30, prima dalla centrale operativa dei Vigili del fuoco di Chieti e successivamente dai Carabinieri di Atessa. La squadra in servizio di pronta disponibilità del distretto provinciale di Pescara ha raggiunto tempestivamente il luogo dell’incendio e ha campionato l’aria intorno al capannone in fiamme e le acque di spegnimento. Sono in corso le analisi per rilevare la presenza di eventuali composti organici volatili nei fumi sprigionati dalla combustione e per ricercare eventuali contaminanti nelle acque utilizzate per spegnere il fuoco.