Ermione, motonave Arta, salva 3 velisti in mare con lo scafo capovolto

Fuori pericolo e in buone condizioni i 3 velisti, finiti in mare, recuperati ieri dalla motonave Ermione dell’Agenzia regionale per la tutela ambientale in un’operazione di savataggio. I 3 sono stati pescati a largo di Francavilla al Mare (Aq).

Verso le ore 14, di rientro dal monitoraggio marino-costiero tra Ortona-San Salvo-Vasto, in corrispondenza della foce del fiume Alento, l’equipaggio Arta, composto dal comandante Paolo De Iure, dal pilota Nicola Febo e dai tecnici Pamela Perez e Simone Batilde, ha avvistato uno scafo capovolto a circa un miglio e mezzo dalla costa. La barca a vela era alla deriva, partita dal circolo nautico di Francavilla. Piuttosto provati i 3 velisti che in acqua hanno tentato di rigirare lo scafo. Allertata la Guardia costiera, via radio, l’equipaggio dell’Ermione ha abbordato l’imbarcazione e recuperato i 3 accertandosi delle loro condizioni di salute. Lo scafo è stato rimesso in posizione per riprendere la navigazione ed è stato scortato dal mezzo nautico di Arta verso acque più sicure, in prossimità della terraferma. La Guardia costiera, che nel frattempo aveva inviato sul posto una motovedetta, ha ringraziato il personale Arta per il soccorso prestato all’imbarcazione in difficoltà. Informato dell’accaduto, il direttore generale dell’agenzia, Francesco Chiavaroli, ha rivolto parole di stima ed elogio all’equipaggio dell’Ermione.