Virus in Comune? Malore di Casini, l’opposizione chiede dignità: dimissioni

Sulmona (Aq). Ancora nulla del consiglio comunale sospeso con il sindaco che sembra abbia avuto un malore ,durante l’assise civica, esattamente dopo la domanda di attualità del consigliere Mauro Tirabassi.

Aggiornamento

Domanda di attualità sull’Agir

É il secondo malessere registrato in municipio nel giro di qualche giorno. Dopo il soccorso ad un’altra consigliera comunale, nei giorni scorsi, il virus di palazzo San francesco colpisce ancora. “Una sceneggiata terribile” commenta la situazione, il consigliere di minoranza Maurizio Balassone. Dopo la domanda di attualità sull’Agir il sindaco Annamaria Casini ha avuto un malore, ma nessuno sembra essersene accorto al momento. Comunque in aiuto del primo cittadino sono intervenuti i medici presenti in aula, dell’opposizione: un leggero malore. Ieri nel direttivo dell’organismo regionale, che dovrà gestire l’affare rifiuti, non è stata prevista la presenza di un rappresentante del comune peligno tra in 7 componenti. Eppure la città ha uno degli impianti principali che si occupa dell’intero ciclo dei rifiuti. Le decisioni saranno prese da altri sindaci di altri territori, dicono, ed il timore é che città metropolitane, come Pescara, sguarnite di società autorizzate per tali servizi, possano approfittare degli impianti peligni per i loro rifiuti. Con la domanda di attualità il consigliere comunale Mauro Tirabassi intendeva avere una spiegazione dall’amministratore al ramo proprio su questo. Non riusciamo a dialogare più con nessuno, ho l’impressione che la situazione sia fuori controllo”. La minoranza chiede un atto di dignità al primo cittadino: “Dimissioni”. Trascorse le ore 11.30 alla ripresa dei lavori del consiglio non si raggiunge il numero legale e l’assise viene rinviata al 10 agosto ore 10.