La vittima riconosce lo scippatore vicino la caserma e i carabinieri lo arrestano

Pescara. Con uno scatto fulmineo ha strappato l’apparecchio telefonico in mano ad una signora e si è dato alla fuga a piedi su via Socrate. Lo scippatore, Almir Osmanovic 20enne domiciliato ne capoluogo adriatico, è stato arrestato anche perché la vittima lo ha riconosciuto appena dopo.  

Aiutata da un passante a bordo di un’auto, la vittima si è  messa all’inseguimento dell’uomo, perdendone le tracce. Recatasi negli uffici dei Carabinieri di Pescara Principale per sporgere denuncia, la donna ha notato il malfattore sbucare sulla strada adiacente la stazione dell’Arma e ha avvisato il militare a cui stava spiegando l’accaduto. Il carabiniere si è subito precipitato per strada e, al termine di un breve inseguimento a piedi, ha raggiunto il malfattore e con l’aiuto di un cittadino ha bloccato lo scippatore. La refurtiva è stata recuperata e restituita alla vittima. Arrestato in flagranza del reato di furto con strappo, al termine del rito direttissimo, oggi il 20enne è stato ristretto in regime di arresti domiciliari.