In fuga col carrello pieno di merce non pagata, arrestato dai Carabinieri

Avezzano (Aq). Hanno messo a punto un sistema ben congegnato per sottrarre merce al supermercato con 2 complici impegnate a riempire un carrello, con prodotti alimentari costosi (olio, liquori, carni). Da una delle tante casse vuote, soprattutto d’estate incustodite, l’uomo intanto piega gli sportellini metallici verso l’esterno per far uscire il carrello pieno spingendolo con atteggiamento disinvolto, i tre così s’allontanano.

Si tratta di R. F. 55enne pregiudicato, residente a Borgorose (Ri) beccato in un noto supermercato marsicano, notato  mentre si aggirava tra le corsie delle casse per i pagamento. L’uomo è stato riconosciuto perché qualche giorno prima aveva messo a segno un colpo analogo, ma era riuscito ad allontanarsi prima che il personale di vigilanza si accorgesse del furto, ricostruito poi tramite le immagini della videosorveglianza. Ieri però ad attendere il 55enne,  superate le casse con il carrello, c’erano i carabinieri chiamati da responsabile del centro. L’uomo è stato bloccato in flagranza di reato e arrestato. Le complici 34enni pregiudicate di Borgorose, anche se si sono allontanate, sono state rintracciate poco dopo dai militari e denunciate in stato di libertà. Una  è sottoposta da dicembre 2016 alla sorveglianza speciale dal tribunale di Roma, denunciata anche per la violazione delle prescrizioni.

Agli arresti domiciliari, il 55enne è in attesa della convalida dell’arresto. Inoltre ieri i militari di Avezzano hanno arrestato e portato in carcere A. D. pregiudicato avezzanese. Il  37 enne a marzo è stato arrestato per rapina in un bar durante la quale ha ferito il barista con un bicchiere. Dopo qualche giorno di carcere, è stato sottoposto all’obbligo di dimora in una struttura di Pescara, ma è stato segnalato per diverse violazioni e sorpreso per le vie di Avezzano per questo il tribunale di Avezzano ne ha disposto la traduzione in carcere.