Arrestato Lupin il ladro in azione nei bar e nelle tabaccherie

L’Aquila. All’alba l’ispettore Zenigata è riuscito finalmente ad ammanettare Arsenio Lupin, meglio dire, un lontanissimo cugino 28enne romeno pluripregiudicato, residente in una frazione dell’Aquila.

La Polizia di Stato lo ha sorpreso nel sonno e arrestato, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dal sostituto procuratore Simonetta Ciccarelli. Gli investigatori della Squadra Mobile, sezione reati contro il patrimonio,  hanno beccato il romeno in un alloggio delle case popolari. Al  momento dell’arresto, il giovane non ha opposto alcuna resistenza, dovrà scontare 2 anni di reclusione perché condannato, in via definitiva dal tribunale dell’Aquila,  per i reati di furto e furto aggravato. Il giovane ruba nelle attività commerciali ed è stato già arrestato dalla Squadra mobile con altri 2 complici, nel corso dell’operazione Arsenio Lupin del 2014 portò a contestare ad una banda di soggetti dell’Est Europa, la commissione di 15 furti in bar, tabaccherie e distributori di carburante dell’Aquila, per un bottino di circa 40 mila euro. Lo stesso dopo le formalità di rito è stato associato presso la Casa circondariale del capoluogo, Le costarelle.