Case popolari: 96 richieste, 32 di stranieri

Sulmona (Aq). Sono 96 gli aspiranti assegnatari delle case popolati Ater tra questi 32 richieste fanno riferimento a nuclei familiare di origine straniera.

Le domande respinte dalla Commissione sono 75 e dal Comune così giustificano il rigetto delle richieste: “La Commissione provinciale sede di Sulmona ha stilato la graduatoria prendendo in considerazione le condizioni soggettive e quelle oggettive del richiedente così come previsto dalla normativa regionale. Nelle prime rientrano il reddito e la composizione del nucleo familiare, la presenza o meno di anziani o disabili, e se si tratti di famiglia di nuova formazione; nella seconda il disagio abitativo, l’ esistenza di un alloggio sovraffollato o antigienico e se esista uno sfratto in corso o se questo sia già avvenuto”. L’assessore alle politiche sociali e della casa Anna Rita Di Loreto dichiara che il Comune ha solo il compito di dare seguito agli adempimenti previsti dalla legge regionali 96/96. “Va sottolineato che avverso la graduatoria provvisoria entro 30 giorni dalla pubblicazione nell’albo pretorio, potranno presentare opposizione” conclude l’assessore.