Centri di raccolta arrivano altri fondi per molti Comuni, ecco l’elenco

Un investimento regionale di 4 milioni e 800 mila euro ( dal Fondo per sviluppo e coesione – Fsc – già Fondo per le aree sottoutilizzate – Fas con risorse statali e comunitarie), che con le quote di cofinanziamento dei beneficiari arriva a oltre 7 milioni, per la realizzazione o il completamento di 29 centri di raccolta su tutto il territorio abruzzese.

Mario Mazzocca

Le convenzioni sono state sottoscritte oggi a Pescara dal sottosegretario alla presidenza della giunta regionale Mario Mazzocca e dai rappresentanti dei Comuni. Nel dettaglio, in provincia di Chieti i fondi sono stati assegnati ad Atessa, Guardiagrele, Lama dei Peligni, Lanciano, Monteferrante, Monteodorisio, San Giovanni Teatino, Tornareccio e Vasto, per un totale di un milione 375 mila euro. In provincia di Pescara i finanziamenti andranno a Città Sant’Angelo, Montesilvano e Spoltore per 750 mila euro. In provincia dell’Aquila ad Alfedena, Capestrano, Castel di Sangro, Celano, Castelvecchio Subequo, Villalago, L’Aquila, Pescina, Pizzoli, Raiano, Rivisondoli e Sulmona per un milione 875 mila.  In provincia di Teramo a Castilenti, Pineto, Roseto degli Abruzzi e Teramo per 800 mila euro. “Con questi interventi si avvia a completamento la Rete regionale del riciclo, composta da 9 centri del riuso, 11 piattaforme ecologiche e, appunto, 29 centri di raccolta. Un piano sul quale la Regione ha investito oltre 12 milioni e mezzo di euro – ha aggiunto Mazzocca – e con le economie che ammontano a circa 6 milioni di euro andremo a finanziare ulteriori progetti tra cui la realizzazione di centri di compostaggio di comunità da localizzare, in particolare, nei piccoli centri montani” (tra le fonti Regflash).