Salvi i Patriarchi verdi, in via Aterno nuovi alberi in sostituzione di quelli da tagliare

A cose fatte, per i lavori di riqualificazione di via Aterno, il sindaco di Pescara, Marco Alessandrini, ha comunque garantito che le osservazioni delle associazioni saranno prese in considerazione, in particolare per la scelta delle piante che sostituiranno gli alberi da sacrificare, aceri per l’esattezza. Le associazioni chiedono che i cittadini siano informati prima che le opere pubbliche vengano appaltate e non quando i lavori sono già calendarizzati. Questo per poter partecipare alle decisioni ed evitare altre proteste.

Aggiornamento

Immagine Maria Trozzi

I tagli riguarderanno essenzialmente gli aceri americani (Acer negundo) del marciapiede a ridosso della carreggiata e non i patriarchi più lontani dalla strada, in particolare alcuni maestosi eucalipti e olmi. I nuovi alberi saranno piantati sula stessa area. Il presidente del Wwf Chieti-Pescara, Nicoletta Di Francesco, ha chiesto che si vigili sui lavori per evitare che gli scavi, necessari, danneggino gravemente le radici dei fusti esistenti. Il vice sindaco Blasioli ha rassicurato annunciando che le associazioni potranno essere presenti nelle fasi più delicate dei lavori per verificare che le piante non siano compromesse. «Il Comune  si è detto disponibile ad ascoltare le associazioni per la scelta dei nuovi alberi modificando, se necessario, le decisioni già prese – sottolinea Nicoletta Di Francesco – Già nell’incontro di ieri il Wwf ha chiarito che si dovrebbe tener conto dell’elevato traffico e del fatto che i cittadini dell’area hanno per troppo tempo sopportato le polveri del vicino cementificio. Una scelta opportuna potrebbe essere fatta considerando la capacità che hanno alcune specie più di altre di trattenere gli inquinanti gassosi e le polveri sottili. Perché ad esempio non prendere atto anche degli studi del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) per la città di Bologna?». Il Comune si è impegnato a mettere a disposizione il progetto e da lì le associazione che ne avranno fatto richiesta provvederanno a presentare e eventuali osservazioni.