Maltempo 2017, riaperto il termine per domanda di esonero di coltivatori e aziende

Coltivatori diretti e imprenditori agricoli hanno tempo sino al 30 settembre per fare domanda all’Inps di esonero parziale dal pagamento dei contributi dei contributi assistenziali e previdenziali.

Pupazzo di neve 2017La Proroga dei termini di presentazione delle domande per chi ha subito danni dal maltempo nel 2017 e stata ottenuta dall’Inps, viste le poche domande presentate entro l’iniziale scadenza del 25 gennaio. Sono stati accumulati diversi ritardi nella pubblicazione in Gazzetta ufficiale del decreto relativo del ministero delle politiche agricole. L’esonero contributivo è riferito a coltivatori diretti e imprese che hanno dipendenti a tempo determinato e indeterminato. Due le fasce di ristoro, la prima interessa le imprese che da maltempo hanno subito una perdita della produzione vendibile lorda che va dal 30% al 70%, e che riceveranno il 17% di rimborso. Alla seconda fascia chi ha subito una perdita superiore al 70% della produzione che otterrano, a domanda, un esonero dei contributi previdenziali e assistenziali pari al 50%.