Procedure e criteri per la concessione a titolo oneroso di beni del demanio forestale

La giunta regionale ha approvato la proposta di delibera dell’assessore alle Politiche agricole, Dino Pepe, con la quale si stabiliscono procedure e criteri per la concessione a titolo oneroso di beni ricadenti nel demanio forestale della Regione Abruzzo.

Copertina Maria Trozzi

Pascolo in alta quora fascia esterna del pnalm foto Maria Trozzi Report-age.com 9.7.2018
Foto Maria Trozzi tutti i diritti riservati

Così come statuisce la legge organica in materia di tutela e valorizzazione delle foreste, dei pascoli e del patrimonio arboreo della Regione, possono partecipare alla procedura di concessione operatori economici in forma singola o associata (individuati con il D.lgs. n. 50 del 18.04. 2016 all’art. 3). “Il patrimonio agro-silvo-pastorale regionale è amministrato secondo le regole della gestione attiva e sostenibile” commenta Pepe. Le finalità sono le seguenti: salvaguardia ambientale, prevenzione del dissesto idrogeologico, incremento del patrimonio faunistico e della biodiversità; tutela e miglioramento del paesaggio e delle risorse di particolare interesse naturalistico, culturale e storico; ricerca e sperimentazione, promozione di attività ricreative, didattiche, culturali, promozione delle attività economiche nel campo della selvicoltura sostenibile, dell’agricoltura di montagna, dell’allevamento del bestiame e delle attività connesse; incremento delle produzioni della selvicoltura e sviluppo delle attività di trasformazione del legno.