Finanziate 5 piattaforme ecologiche abruzzesi

Pescara. Sono state firmate 5 convenzioni per la realizzazione o il potenziamento di altrettante piattaforme ecologiche, così da andare a completare la rete prevista nel piano regionale dei rifiuti. 

Le intese  sottoscritte da Mario Mazzocca, sottosegretario regionale con delega all’ambiente, interessano la EcoLan, il Civeta, la Mote ambiente, l’Ambiente spa e l’Unione dei Comuni città territorio Vibrata. L’investimento complessivo degli interventi è di 4 milioni 215 mila euro, finanziati dalla Regione con oltre 3 milioni a valere sul fondo Fsc e per la restante parte dai beneficiari. Nel dettaglio i finanziamenti riguardano progetti da completare potenziando le piattaforme ecologiche, quella per il trattamento imballaggi a Loreto Aprutino -Pe- (per complessivi 571 mila euro), quella ecologica a Cupello (429 mila euro), quella per il trattamento imballaggi di Cerratina a Lanciano (286 mila euro), la piattaforma per imballaggi a Teramo (2 milioni 429 mila euro) e a Sant’Omero -Te- (500 mila euro). Entro l’anno gli assegnatari del finanziamento dovranno concludere le procedure d’appalto e procedere alla consegna dei lavori, almeno provvisoria. L’industria del riciclo, in Italia, ha un giro d’affari di 12 miliardi di euro, pari a un punto percentuale di Prodotto interno lordo (Pil). In Abruzzo il valore è di circa 400  milioni di euro con percentuali di recupero di carta e cartonati che superano la media nazionale. Gli ultimi dati complessivi (riferiti al 2017) sulla raccolta differenziata nin Abruzzo, mostrano una percentuale che supera il doppio dei valori registrati nel 2010 (fonte Regflash).