Arsenale in casa, arrestato pensionato con poligono di tiro casereccio

Bugnara (Aq). É stato arrestato dai carabinieri del Nucleo operativo, radiomobile e Forestali in flagranza di reato C. F. 73enne, sulmonese incensurato, che dovrà rispondere dell’accusa di porto illegale in luogo pubblico di armi comuni da sparo nonché detenzione di esplosivi, armi e munizionamento da guerra. 

In un’area isolata di Bugnara, l’anziano ha attrezzato una sorta di poligono di tiro. A sentire le esplosioni, ieri sera, sono stati alcuni cittadini che, preoccupati, hanno allertato i Carabinieri. Sul posto i militari dell’Arma hanno trovato il cacciatore preso ad esercitarsi armato di fucile da caccia con un bersaglio e delle sagome attorno costruite artigianalmente allo scopo di allenarsi a prendere la mira e sparare per fare centro sui bersagli. Sono stati sequestrati il fucile, un’altra carabina, le munizioni e le sagome in parte bucate dai fori dei proiettili esplosi in notturna. Nel corso della perquisizione nell’abitazione del cacciatore, ma in località Bagnaturo, il Nucleo operativo e radiomobile e i Carabinieri forestali hanno rinvenuto 80 armi da caccia, regolarmente denunciate come le 2 carabine sequestrate, tutte ritirate cautelativamente così come la licenza. Nelle pertinenze del luogo di residenza sono state rinvenute diverse munizioni da guerra, alcuni residuati bellici di bombe a mano, migliaia di cartucce irregolarmente detenute e 30 kg di polvere da sparo solo in parte denunciati. Il pensionato é agli arresti domiciliari.