Project financing ospedale di Chieti: “Pessimo affare” per M5S in conferenza domani

Perché è un pessimo affare? A rispondere sarà il Movimento 5 stelle che tornerà ad affronterà la questione del Project financing ospedale di Chieti domani a Pescara alle ore 11. Nel 2016 i pentastellati la definirono la più grande speculazione finanziaria di tutti i tempi. Maggiore chiarezza sulle ultime novità del progetto saranno fornite dal gruppo consiliare M5s Abruzzo domani nell’incontro programmato al palazzo del consiglio regionale in piazza Unione (V piano).

Copertina e dati da M5S Abruzzo

Interverrà la consigliera regionale Sara Marcozzi per affrontare l’annosa questione che vede in prima linea i 5 stelle nella strenua battaglia contro il project financing  della Nocivelli e della Maltauro. Sono previsti abbattimento e ricostruzione del vecchio nosocomio, insicuro sismicamente, per un costo di realizzazione di 225 milioni di euro, con 500 posti letto, riferiscono i pentastellati. “Il privato si rifarà poi dell’investimento grazie alla gestione per 30 anni di alcuni servizi come la manutenzione delle opere edili, aree verdi e impianti e altri eventualmente da determinare – Sara Marcozzi incontrando i rappresentanti dei media domani spiegherà perché è – Un pessimo affare, contrariamente a quanto sostiene il presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, strenuo sostenitore del project”. La giunta regionale ha confermato, a metà maggio, l’urgenza e la rilevanza strategica dell’intervento di costruzione del nuovo presidio ospedaliero di Chieti per un importo di 30 milioni di euro, in regime di finanza di progetto, per l’affidamento della concessione relativa alla progettazione definitiva ed esecutiva, alla esecuzione dei lavori di nuova costruzione, demolizione in strutturazione dell’ospedale clinicizzato Santissima Annunziata di Chieti e alla gestione di alcuni servizi non sanitari commerciali.

mariatrozzi77@gmail.com