Al via il Festival chorus inside con Kazakistan, Ucrania, Russia, Moldavia, Ungheria e Polonia

Sabato e domenica si terrà la 31esima edizione del Festival internazionale chorus inside kermesse canora che, ogni anno, vedrà la partecipazione di cori di alcuni Paesi, 7 quest’anno in tutto mille partecipanti provenienti dall’Ungheria, Russia, Moldavia, Ucraina, Polonia e Kazakistan.

Con il coro italiano questi gruppi si confronteranno al Teatro Marrucino, Prma della cerimonia di premiazione domenic, alle ore 18, Folclore, Polifonia religiosa, Pop, Modern, Gospel e Jazz riempiranno corso Marrucino fino alla villa comunale con balli e canti che rispecchiano le tradizioni dei Paesi che partecipano alla kermesse canora.  La giuria del festival sarà presieduta da Pasquale Veleno, docente nei conservatori di Pescara e Matera. Ad organizzare l’evento è Davide Recchia, presidente della Federazione cori italiani: “I collettivi provenienti da 7 Paesi europei hanno  confermato Chieti quale luogo di eccellenza in cui esprimere la loro cultura musicale e corale e la ricaduta positiva trova riscontro anche dai dati turistici provenienti dalle Agenzie europee e i feedback rilasciati per i Festival chorus inside, inseriscono Chieti quale tappa obbligata in molti tour e pacchetti turistici. Anche in questa edizione è importante aspetto della solidarietà e dello scambio culturale che si è concretizzato con l’ospitalità delle famiglie del territorio teatino nei confronti di un coro giovanile polacco Pueri et puellae cantores plocenses”.