Pescara. Controlli dei Carabinieri: 3 arresti, una denuncia e un divieto di avvicinamento

Pescara. Tre arresti,un divieto di avvicinamento per atti persecutori e una denuncia per minaccia, danneggiamento e porto abusivo di oggetti atti ad offendere, questi gli esiti dei controlli, nel week end, dei Carabinieri impegnati tra il capoluogo adriatico e Spoltore. 

I militari del Nucleo operativo e radiomobile hanno arrestato, nella flagranza del reato di violazione degli obblighi imposti dalla sorveglianza speciale, G. B. 26enne residente a Penne, sorpreso nell’area di risulta della stazione ferroviaria senza autorizzazione. A Spoltore è stato arrestato D. G. 47enne pregiudicato in esecuzione dell’ordinanza di sospensione provvisoria della misura alternativa dell’affidamento in prova ai servizi sociali, emessa dal tribunale sorveglianza di Perugia, con ripristino della detenzione in carcere. Il provvedimento dell’ufficio di sorveglianza segue le numerose segnalazioni dei militari per le reiterate violazioni del 47enne. L’uomo è stato tradotto al San Donato. É stato tratto in arresto, in ottemperanza all’ordine di esecuzione per espiazione pena detentiva in regime di detenzione domiciliare emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica di Chieti, M. M., 43enne casalinga, pregiudicata, dovendo espiare la pena residua di mesi 6, poiché riconosciuta colpevole di alcune violazioni in materia di leggi finanziarie commesse in Chieti sino a settembre 2012. La donna è stata tradotta presso la Casa circondariale di Chieti. I carabinieri hanno notificato l’ordinanza di sottoposizione alla misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa, emessa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Pescara su richiesta della procura della Repubblica, a S. D. C. 67enne pensionato di Spoltore, pregiudicato. Il provvedimento scaturisce dalle risultanze investigative prodotte a seguito di denuncia-querela per minaccia aggravata a causa di dissidi relativi a questioni di vicinato. I Carabinieri di Pianella hanno denunciato in stato di libertà, per i reati di minaccia, danneggiamento e porto abusivo di oggetti atti ad offendere, A. S. 43enne con precedenti di Polizia che nel pomeriggio di ieri, passeggiando lungo via Torino di Villaraspa di Spoltore, ha discusso con un uomo alle prese con lavori di giardinaggio, quando la questione sembrava risolta, il pregiudicato è tornato armato di un tubo metallico con cui ha danneggiato il cancello d’ingresso dell’abitazione della vittima oltre che proferirgli frasi dal contenuto minaccioso.