Tenta la fuga in Nicaragua: arrestato

La Polizia di Stato ha arrestato e condotto presso la Casa circondariale dell’Aquila un italiano di origine nicaraguense, L. E. J. 29enne residente all’Aquila, in esecuzione di un ordine di sospensione della detenzione domiciliare emesso dal tribunale di sorveglianza su richiesta del sostituto procuratore Stefano Gallo. 

L’uomo da marzo stava scontando una detenzione domiciliare presso il progetto case di Bazzano. Gli investigatori controllavano l’uomo perché sospettato di aver partecipato al furto perpetrato al circolo del tennis a febbraio. L’attenzione degli inquirenti si è concentrata sul cittadino italo/sudamericano, pochi giorni prima del furto l’uomo si era presentato al circolo chiedendo informazioni ed è stato successivamente riconosciuto in una immagine come cliente non abituale. Inoltre, nel corso di una perquisizione dell’abitazione dell’uomo gli agenti avevano rinvenuto e sequestrato una sacca con arnesi utilizzabili per commettere altri furti. L’arresto è scattato poco prima che l’uomo potesse ottenere un passaporto dello Stato del Nicaragua. Infatti una volta ottenuto il titolo di viaggio, l’uomo avrebbe potuto  abbandonare l’Italia, sottraendosi alla pena di 1 anno e 2 mesi ancora da scontare.