Arrestati con 2 kg di cocaina ancora da tagliare, il filmato dell’operazione di Polizia

L’Aquila. Ieri sera i poliziotti della Squadra mobile hanno arrestato un macedone ed un albanese  trovati in possesso di 1 kg di cocaina purissima, ancora da suddividere in dosi. I due arrestati avevano organizzato piazze di spaccio nel capoluogo di regione e nei territori limitrofi. L’indagine è partita da una segnalazione.

Il macedone ha 50 anni e l’albanese 30, entrambi sono accusati del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’operazione è stata portata a termine dopo un’attività d’indagine, avviata a seguito di un messaggio (sms) sulla app Youpol, in cui si segnalava Un soggetto che spaccia cocaina indisturbato a Paganica quotidianamente alla luce del sole.  Il servizio di osservazione subito dopo ha permesso d’individuare l’autore dello spaccio, persona già conosciuta agli investigatori. Ieri pomeriggi l’automobile dello spacciatore è stata intercettata dagli investigatori  con a bordo i 2 quindi è stata  seguita fino al cimitero del Comune di Ocre (Aq). Nonostante la pioggia, a piedi i 2  hanno raggiunto una boscaglia e dopo essersi guardati attorno hanno disseppellito un recipiente in plastica. Gli agenti hanno bloccato i due  e nel contenitore hanno recuperato un panetto di cocaina per 1 kg. Sul posto sono stati trovati un bilancino di precisione, forbici, coltello per il taglio della sostanza e bustine per il confezionamento delle dosi. É scattato l’arresto in flagranza di reato per detenzione di sostanza stupefacente e, dopo le formalità di rito, sono stati tradotti nel carcere dell’Aquila.

Video operazione di Polizia